News AVVISO DI SELEZIONE PUBBLICA PER LA COPERTURA DI 1 (UNO) POSTO DI QUADRO AMMINISTRATIVO DELL’ORGANICO DELL’AZIENDA SPECIALE PER I SERVIZI SOCIALI DEL COMUNE DI MONTESILVANO.

Lunedì, 25 Settembre 2017

AVVISO DI SELEZIONE PUBBLICA PER LA COPERTURA DI 1 (UNO) POSTO DI QUADRO AMMINISTRATIVO DELL’ORGANICO DELL’AZIENDA SPECIALE PER I SERVIZI SOCIALI DEL COMUNE DI MONTESILVANO.


IL DIRETTORE DELL’AZIENDA SPECIALE

 

AVVISA

Art. 1 (Assunzioni)

        È indetta una selezione pubblica, per titoli ed esami, per la copertura di n. 1 (uno) posto con contratto a tempo pieno e indeterminato nel profilo di quadro amministrativo  CCNL UNEBA,  presso l’Azienda Speciale per i Servizi Sociali del Comune di Montesilvano da destinare al ruolo di Responsabile macrostruttura 2 dell’assetto organizzativo aziendale.

        Si richiama espressamente quanto stabilito nell’articolo 10 del presente avviso pubblico.


Art. 2(Requisiti per l’ammissione)

        Per l’ammissione alla selezione sono richiesti i seguenti requisiti:

1) possesso del diploma di laurea (vecchio ordinamento) in Giurisprudenza o titolo equipollente; laurea specialistica ex DM n. 509/1999 in Giurisprudenza (classe 22/S) o equipollente; laurea magistrale a ciclo unico ex DM n. 270/2004 in Giurisprudenza o equipollente (classe LMG/01);

Per i titoli accademici conseguiti all’estero è richiesta la dichiarazione di equipollenza al titolo sopraindicato ai sensi della vigente normativa in materia, ovvero la dichiarazione di avvio della richiesta di equivalenza del titolo posseduto a quello richiesto con la procedura di cui all’art. 38 del d. lgs. 165/2001. Nel suddetto ultimo caso, i candidati saranno ammessi al concorso con riserva, fermo restando che l’equivalenza del titolo di studio dovrà obbligatoriamente essere presentata prima della stipula del contratto;

2) possesso della cittadinanza italiana o di altro Stato membro dell’Unione Europea. Possono, altresì, partecipare i familiari dei cittadini degli Stati membri dell’Unione Europea purché titolari del diritto di soggiorno o del diritto di soggiorno permanente, i cittadini di Paesi terzi titolari del permesso di soggiorno CE per soggiornanti di lungo periodo, i cittadini di Paesi terzi titolari dello status di rifugiato e i cittadini di Paesi terzi titolari dello status di protezione sussidiaria. Per i candidati di cittadinanza diversa da quella italiana è richiesta un’adeguata conoscenza della lingua italiana parlata e scritta e il possesso di tutti gli altri requisiti prescritti per i cittadini della Repubblica Italiana;

3) posizione regolare nei confronti del servizio di leva; (per i soli candidati di sesso maschile nati prima del 31 Dicembre 1985)

4) Non avere procedimenti penali in corso e non aver riportato condanne penali che impediscono, ai sensi della disciplina vigente, la costituzione del rapporto di lavoro con le pubbliche amministrazioni;

5) godimento dei diritti civili e politici;

6) idoneità fisica all’impiego.

        Non possono essere ammessi al concorso coloro che siano esclusi dall’elettorato politico attivo, nonché coloro che siano stati destituiti o dispensati dall’impiego presso una pubblica amministrazione per persistente, insufficiente rendimento, oppure siano stati dichiarati decaduti da un impiego statale ai sensi dell’art. 127, comma 1, lettera d), del Decreto del Presidente della Repubblica 10 gennaio 1957, n. 3, oppure che siano stati licenziati ai sensi delle disposizioni di cui ai contratti collettivi nazionali di lavoro relativi al personale dei vari comparti.

        I requisiti richiesti devono essere posseduti alla data di scadenza del termine utile per la presentazione della domanda di partecipazione al concorso. L’ammissione alla selezione avviene con riserva di accertamento del possesso dei requisiti dichiarati dai candidati. La mancanza anche di uno solo dei predetti requisiti comporterà l’esclusione dal concorso.

Art. 3 (Presentazione delle domande - Termini e modalità)

        La domanda di ammissione al concorso deve essere inviata esclusivamente secondo le seguenti modalità:

 Per i candidati che siano in possesso di una casella di posta elettronica certificata (PEC) di cui essi stessi siano personalmente titolari, attraverso l’utilizzo della posta elettronica certificata e invio all’indirizzo PEC: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo. con il seguente oggetto: “Selezione n. 1 (uno) quadro amministrativo”. Saranno accettati esclusivamente file in formato pdf;

 A mezzo raccomandata postale con A.R., recante sulla busta, oltre l’indicazione del mittente, la dicitura “selezione pubblica per n. 1 (uno) quadro amministrativo”, indirizzata all’Azienda Speciale per i Servizi Sociali – Piazza Indro Montanelli, 1 – 65015 Montesilvano (PE);

 A mezzo di agenzia di recapito autorizzata con prova di consegna all’indirizzo Azienda Speciale per i Servizi Sociali – Piazza Indro Montanelli, 1 – 65015 Montesilvano (PE), in plico sigillato recante l’indicazione del mittente e la dicitura “selezione pubblica per n. 1 (uno) quadro amministrativo”, con prova di recapito;

 Consegna a mano all’indirizzo sopraindicato, ufficio protocollo, dal lunedì al venerdì in orari di apertura al pubblico, esclusi i giorni festivi. La busta dovrà recare, oltre alla indicazione del mittente, la dicitura “selezione pubblica per n. 1 (uno) quadro amministrativo”.

        La domanda deve essere redatta unicamente secondo lo schema (allegato 1 al presente avviso) disponibile sul sito web dell’Azienda: www.aziendasociale.it

        La domanda di ammissione deve pervenire all’ufficio protocollo dell’ Azienda Speciale entro il termine perentorio delle ore 13,00 di lunedì 09 Ottobre 2017 e dovrà essere corredata, a pena di esclusione, di copia di un valido documento di riconoscimento.   

        Nella eventualità di consegna brevi manu della domanda, l’ufficio aziendale ricevente rilascerà apposita attestazione con indicazione di data e ora.

        Per le trasmissioni via PEC la data di acquisizione delle istanze è stabilita e comprovata dal gestore del sistema.

        L’Azienda Speciale non assume responsabilità alcuna per il mancato pervenimento nel termine della domanda e/o per la mancata restituzione dell’avviso di ricevimento dovute a disguidi postali o ad altra causa comunque non imputabile a colpa dell’Azienda.

        Non saranno considerate valide le domande inviate con modalità diverse da quelle prescritte o pervenute in Azienda oltre il termine perentorio suddetto, nonché quelle compilate in modo difforme o incompleto rispetto al modello allegato all’avviso allegato sub 1.

        I candidati riconosciuti portatori di handicap ai sensi della Legge n. 104/1992, per avvalersi, in relazione alla propria situazione di handicap, dei benefici di cui all’art. 20 della legge stessa (ausilio necessario, eventuale utilizzo di tempi aggiuntivi per l’espletamento delle prove di esame), devono farne esplicita richiesta nella domanda. A tal fine, devono trasmettere, in allegato, la certificazione rilasciata dalla competente struttura sanitaria che ne specifichi gli elementi essenziali occorrenti perché l’Amministrazione predisponga per tempo i mezzi e gli strumenti atti a garantire il regolare svolgimento delle prove concorsuali.

        Nella domanda sottoscritta il candidato deve dichiarare sotto la propria responsabilità, ai sensi delle disposizioni contenute nel d.P.R. n. 445/2000:

        a) Cognome e nome, codice fiscale, data e luogo di nascita (se nato all’estero, il comune nei cui registri di stato civile sia stato trascritto l’atto di nascita), residenza, recapiti telefonici (cellulare) e di posta elettronica;

        b) Il possesso della cittadinanza italiana ovvero di altro Stato membro dell’Unione Europea;

        c) Il Comune nelle cui liste elettorali è iscritto, oppure i motivi della eventuale non iscrizione;

        d) L’idoneità fisica all’impiego;

        e) La sua posizione nei riguardi delle norme sul servizio di leva (per i soli candidati di sesso maschile nati prima del 31 Dicembre 1985);

        f) Le eventuali condanne penali riportate, anche all’estero (anche se siano stati concessi amnistia, condono, indulto, perdono giudiziale, se si sia proceduto alla applicazione della pena su richiesta ai sensi dell’art. 444 del c.p.p., ecc.) e gli eventuali procedimenti penali pendenti in Italia o all’estero;

        g) il possesso del diploma di laurea vecchio ordinamento (DL) o di laurea magistrale (LM) o di laurea specialistica (LS) specificati nell’articolo 2 – comma 1 - specificando la data del relativo conseguimento, con l’esatta indicazione dell’Università che l’ha rilasciata;

        h) L’eventuale possesso del titolo di studio post-laurea (dottorato di ricerca o diploma di specializzazione o diploma di master universitario di II livello), specificando la disciplina, la data del relativo conseguimento con l’esatta indicazione dell’Università che l’ha rilasciato;

        j) I titoli di cui all’art. 6 del presente bando dettagliati nella dichiarazione sostitutiva allegata alla domanda sub n. 2;

        k) Il possesso di eventuali titoli che – a norma dell’art. 5 del D.P.R. n. 487/1994 – danno luogo, a parità di punteggio, a preferenza; tali titoli devono essere posseduti alla data di scadenza del termine stabilito per la presentazione della domanda. Gli stessi devono essere indicati in modo esaustivo, pena la non valutazione dei medesimi;

        l) L’indirizzo postale e quello di posta elettronica presso cui - chiede che siano trasmesse le comunicazioni.

        È, altresì, possibile la presentazione in allegato alla domanda di un curriculum formativo e professionale redatto secondo il formato europeo, datato e sottoscritto dal candidato.

        La mancata presentazione del curriculum non è motivo di esclusione dall’ammissione alla partecipazione.

        L’Azienda Speciale non è responsabile per erronee comunicazioni dipendenti da inesatta indicazione del recapito da parte del concorrente, oppure da mancata o tardiva comunicazione del cambiamento dell’indirizzo indicato nella domanda, né di eventuali disguidi postali o telegrafici o comunque imputabili a fatto di terzi, a caso fortuito o a forza maggiore.

Art. 4 (Esclusione dalla partecipazione alla selezione)

        L’ammissione alle prove di selezione avviene con la più ampia riserva di accertamento del possesso dei requisiti dichiarati dai candidati.

        L’Azienda può disporre in ogni momento, con provvedimento motivato, l’esclusione dal concorso per difetto dei requisiti prescritti.

        Non sono prese in considerazione e comportano, pertanto, la non ammissione alla selezione:

 Le domande trasmesse con modalità diverse da quelle previste dall’art. 3 dell’avviso o pervenute oltre il termine perentorio stabilito dallo stesso articolo 3;

 Le domande prive della firma autografa;

 Le domande prive degli estremi del provvedimento di riconoscimento dell’equipollenza del titolo di studio conseguito all’estero, ovvero prive dell’indicazione della data di richiesta dell’avvio della procedura di equivalenza di cui all’art. 38 del d.lgs. n.165/2001;

 Le domande di candidati privi di uno o più requisiti di ammissione di cui all’art. 2 del presente bando;

 Le domande che presentano altri vizi non ritenuti sanabili.

I candidati esclusi dalla procedura riceveranno apposita comunicazione.

Art. 5 (Commissione esaminatrice)

        La valutazione dei candidati sarà effettuata da una Commissione esaminatrice nominata con determinazione del Consiglio di Amministrazione e composta da tre membri, di cui uno con funzioni di Presidente.

        Presidente e componenti sono scelti tra esperti di comprovata qualificazione nelle materie oggetto del concorso.

        Almeno un terzo dei posti di componente della Commissione è riservato alle donne.

        Le funzioni di segretario della Commissione esaminatrice sono svolte da un dipendente in posizione di quadro dell’organico aziendale.

        La Commissione esaminatrice può essere integrata, in sede di colloquio, da un componente esperto nella conoscenza della lingua inglese e da un esperto di informatica per l’accertamento delle conoscenze di cui all’art. 7 del bando.

Art. 6 (Valutazione titoli)

        La valutazione dei titoli avverrà dopo la prova scritta e prima della correzione dei relativi elaborati. Per la valutazione dei titoli la Commissione esaminatrice disporrà complessivamente di 10 punti.

        Ai titoli valutabili sono assegnati i seguenti punteggi:

1) Abilitazione all’esercizio della professione di avvocato; (punti  4)

2) Titoli di studio di pari grado, ma ulteriori rispetto a quanto richiesto per l’accesso, rilasciati da Università statali o non statali legalmente riconosciute;  (max. 4 punti);

3) Curriculum formativo e professionale; (max. 2 punti). Il curriculum sarà valutato dalla Commissione con apprezzamento unitario, con particolare riguardo per le esperienze formative e professionali non già valutate.

        Il possesso dei titoli dovrà essere comprovato da atti formali certi, già esistenti alla data di scadenza del presente bando.

        Il candidato dovrà allegare alla domanda una dichiarazione sostitutiva di cui agli artt. 46 e 47 del D.P.R. n. 445/2000 concernente possesso dei titoli con gli estremi identificativi (v. allegato 2). La veridicità delle dichiarazioni inerenti al possesso dei titoli sarà accertata dall’Azienda Speciale secondo le disposizioni vigenti in materia, sulla base degli elementi forniti nel modulo di domanda e nella dichiarazione sostitutiva. In caso di dati incompleti che non assicurano la possibilità di accertare la veridicità delle dichiarazioni, i titoli non saranno oggetto di valutazione da parte della Commissione esaminatrice.

Art. 7 (Prove d’esame)

        Le prove d’esame consistono in una prova scritta da svolgere nel tempo massimo di tre ore, e una prova orale. Per la valutazione di ciascuna prova la Commissione esaminatrice disporrà di un punteggio massimo di 45 punti.   La votazione da attribuire ai candidati in relazione a ciascuna prova sarà manifestata dalla Commissione con espressione unitaria.

        7.A) PROVA SCRITTA

        L’elenco dei candidati ammessi a partecipare sarà pubblicato sul sito web aziendale www.aziendasociale.it a partire dal 16 Ottobre 2017. Gli ammessi, inoltre, riceveranno apposita comunicazione della data e del luogo di svolgimento della prova scritta con almeno 07 giorni di preavviso mediante PEC dell’Azienda all’indirizzo di posta elettronica dichiarato nella domanda. Per sostenere la prova i candidati dovranno essere muniti di un documento di riconoscimento in corso di validità, tra quelli previsti dal d.P.R. n. 445/2000.

        Per lo svolgimento della prova scritta  non è possibile introdurre nella sede di esame carta da scrivere, appunti, manoscritti, libri, pubblicazioni, testi di legge, codici e dizionari. È inoltre vietato introdurre telefoni portatili e strumenti idonei alla memorizzazione o alla trasmissione di dati. È fatto assoluto divieto ai candidati di dialogare tra di loro. In caso di violazione di tali disposizioni la Commissione esaminatrice delibera l’immediata esclusione dal concorso. L’Azienda non assumerà alcuna responsabilità per la custodia di oggetti introdotti nella sede di svolgimento della prova di selezione.

        La prova scritta consisterà in un elaborato finalizzato ad accertare la capacità del candidato di valutare, impostare, sviluppare e risolvere correttamente sotto il profilo giuridico - amministrativo una o più questioni riguardanti le problematiche attinenti una o più tra le attività aziendali, ivi compresa la materia del contenzioso.

        Superano la prova scritta e sono ammessi a sostenere la prova orale i candidati che abbiano riportato una votazione di almeno 24 punti sui 45 disponibili.

        I candidati non ammessi alla prova orale riceveranno apposita comunicazione con modalità analoga a quella prevista per gli ammessi.

       

 

        7.B) PROVA ORALE

        L’elenco dei candidati ammessi alla prova orale sarà pubblicato sul sito web dell’azienda www.aziendasociale.it. Gli ammessi, inoltre, riceveranno comunicazione a mezzo PEC dell’Azienda all’indirizzo di posta elettronica dichiarato nella domanda, con l’indicazione della votazione riportata e il punteggio relativo alla valutazione dei titoli. L’avviso per la prova orale sarà inviato ai candidati almeno 15 giorni prima della data in cui essi dovranno sostenerla.

        La prova orale, che tende ad accertare la preparazione del candidato in relazione alle attività da svolgere, consiste in un colloquio che verte su: diritto amministrativo, diritto costituzionale, discipline relativa alle attività aziendali, diritti e doveri dei dipendenti dell’azienda Speciale con riferimento al CCNL UNEBA e ai regolamenti aziendali, ordinamento giudiziario italiano, elementi di diritto comunitario.

        Nel corso del colloquio saranno, altresì, accertati:

a) Il livello di conoscenza dei sistemi applicativi informatici di più comune impiego;

b) Il livello di conoscenza della lingua inglese.

        Al termine di ogni seduta la Commissione esaminatrice compila l’elenco dei candidati esaminati, con l’indicazione del voto riportato da ciascuno. Tale elenco, sottoscritto dal Presidente, dai componenti e dal segretario della Commissione esaminatrice, è affisso in luogo visibile presso la sede d’esame.

        Saranno considerati idonei i candidati che avranno riportato nel colloquio una votazione di almeno 24 punti sui 45 disponibili.

        I candidati non idonei riceveranno apposita comunicazione con la stessa modalità prevista per la prova scritta.

Art. 8 (Formazione, approvazione e pubblicazione della graduatoria generale di merito)

        Ai fini della predisposizione della graduatoria di merito, il punteggio finale è determinato dalla somma dei voti conseguiti nella prova scritta (per un massimo di 45 punti), della votazione conseguita nel colloquio (per un massimo di 45 punti) e dei punteggi riportati nella valutazione dei titoli (per un massimo di 10 punti).

        La Commissione esaminatrice formerà la graduatoria di merito secondo l’ordine derivante dal punteggio conseguito da ogni candidato. A parità di merito trovano applicazione le vigenti disposizioni in materia di preferenze/precedenze per l’ammissione all’impiego di cui all’art. 5 del d.P.R. n. 487/1994.

        Accertata la regolarità del procedimento, con determinazione del Direttore dell’Azienda Speciale è approvata la graduatoria finale degli idonei, sotto condizione dell’accertamento del possesso dei requisiti previsti per l’ammissione all’impiego e dei titoli dichiarati.

        La graduatoria finale sarà pubblicata sul sito web dell’azienda www.aziendasociale.it.

 

 

Art. 9 (Costituzione del rapporto di lavoro)

        Accertato il possesso dei requisiti e dei titoli dichiarati ai sensi della normativa vigente, il candidato vincitore sarà invitato a sottoscrivere il previsto contratto individuale di lavoro, a tempo pieno e indeterminato, per l’assunzione nel ruolo del personale non dirigente dell’Azienda Speciale. Il vincitore della selezione pubblica sarà soggetto al periodo di prova previsto dal vigente CCNL UNEBA (sei mesi), decorso il quale, senza che il rapporto sia stato risolto, lo stesso è confermato in ruolo dalla data di assunzione in servizio.

        Se il vincitore, senza giustificato motivo, non assume servizio entro il termine stabilito, decade dall’assunzione.

Art. 10 (Riserve dell’Azienda Speciale)

        L’Azienda si riserva la facoltà di non dare corso alla procedura in oggetto senza che per i candidati insorga alcun diritto o pretesa.

        Parimenti l’Azienda Speciale determinerà a propria, insindacabile  discrezione la decorrenza del rapporto di lavoro da instaurare.

        Per quanto non espressamente previsto dal presente avviso, si applicano le vigenti disposizioni normative e contrattuali in materia di reclutamento.

Art. 11 (Informativa sul trattamento dei dati personali)

        L’Azienda Speciale, con riferimento alle disposizioni di cui al d.lgs. n. 196/2003, utilizzerà i dati contenuti nelle domande di partecipazione al concorso ai soli fini della gestione della procedura concorsuale e dell’eventuale instaurazione del rapporto di lavoro. Gli stessi dati potranno essere comunicati unicamente per adempimenti di legge.

        Il conferimento dei dati è obbligatorio ai fini dell’esame dei requisiti di partecipazione posseduti dai candidati, a eccezione dei dati concernenti eventuali titoli di preferenza, che è facoltativo.

        Detto conferimento, nel rispetto dei principi di cui alla succitata legge, costituisce espressione di tacito consenso al trattamento dei dati personali.

        Ciascun candidato gode dei diritti riconosciuti dall’art. 7 del d.lgs. n. 196/2003, tra i quali il diritto di accedere ai dati che lo riguardano; di far aggiornare, rettificare, integrare i dati erronei o incompleti; di far cancellare i dati trattati in violazione di legge; di opporsi, per motivi legittimi, al trattamento dei dati che lo riguardano.

        Titolare del trattamento è L’Azienda Speciale per i Servizi Sociali, Piazza Indro Montanelli n. 1 – 65015 Montesilvano (PE), nei cui confronti possono essere fatti valere i diritti di cui sopra.

Art. 12 (Responsabile del procedimento)

        Il responsabile del procedimento è il dr. Eros Donatelli nella sua qualità di Direttore dell’Azienda Speciale per i Servizi Sociali.

Art. 13 (Pubblicità)

        Il presente avviso sarà pubblicato integralmente sul sito web dell’Azienda Speciale www.aziendasociale.it e su quello del Comune di Montesilvano www.comune.montesilvano.pe.it

 

IL DIRETTORE

Dr. Eros Donatelli

SCARICA GLI ALLEGATI (Avviso pubblico, determinazione del Direttore, Modello di domanda e autocertificazione)

* Per poter visionare gli allegati occorre scompattare il file .rar mediante apposito software (es. Winrar - gratuito)